Quando nel 2009 mi sono ritrovata a condividere col musicista Corrado Stocchi la passione per il periodo
musicale barocco, è nata l’idea di creare un Ensemble dedicato a questo genere musicale.
L’idea, nata inizialmente come progetto “Händel e Cerveteri” incentrato sulla figura del grande musicista G.F. Händel e sulla sua permanenza in Italia, e in quello che fu il Principato di Cerveteri nello specifico, presso la Famiglia Ruspoli tra il 1707 e il 1709, si è poi consolidata dal 2012 come EGB Project.
Col progetto, a latere, è nato il gruppo di musicisti professionisti HEnsemble, che del grande compositore ha già eseguito concerti monografici e le due cantate ruspoliane “Diana Cacciatrice” e “Armida  Abbandonata”.
Oltre ai concerti, il 27 febbraio 2011 proprio nella Sala Ruspoli a Cerveteri, è stata realizzata la prima (di
tante poi realizzate) conferenza dedicata a Händel, nella speranza di valorizzare una dimensione  storico-
culturale legata a questo territorio e finora minimamente palesata.
Se parliamo, infatti, di memoria culturale, Cerveteri ha la fortuna di annoverare tra i suoi lasciti anche parte
di quel genio artistico riconosciuto ormai patrimonio mondiale. Durante il viaggio italiano, Händel ha
visitato il Lazio ed è stato ospite e Maestro di Cappella dei Principi Ruspoli sia nelle residenze romane
(Palazzo Valentini) che di campagna (Cerveteri) e nel Castello di Vignanello). In tale occasione ha composto
anche diversa musica a loro dedicata, per occasioni varie come ad esempio la cantata “Diana Cacciatrice
composta per le battute di caccia nella residenza di Cerveteri.