Interprete raffinata e versatile, ha fatto della sua vocazione artistica uno stile di vita all’insegna del rinnovamento e della poliedricità espressive. Al Canto ha affiancato una intensa attività di ricerca come interprete e musicologa attivando vari progetti.

Si laurea in Canto con il massimo dei voti e lode al Conservatorio di Musica S. Pietro a Majella di Napoli e in Storia della Musica all’Università La Sapienza di Roma, perfezionandosi nel repertorio lirico con Luciana Serra e Alida Ferrarini.

Nel 2001 ha vinto una borsa di studio in Alto Perfezionamento in Musica Contemporanea presso il Conservatorio Orazio Vecchi di Modena, perfezionando poi, il repertorio contemporaneo e per voce sola con Luisa Castellani presso il Conservatorio della Svizzera Italiana a Lugano.

Si avvicina alla Musica Barocca con Claudine Ansermet e consegue poi il Master biennale di II livello in Musica Antica presso il Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli con il massimo dei voti.

Ha cantato musica contemporanea su committenza e di repertorio e Opera in Italia e all’estero e ha collaborato, come solista e in ensemble piccoli e grandi, con Direttori e Artisti quali Franco Zeffirelli, Ennio Morricone, Andrea Morricone, Pier Luigi Pizzi, Placido Domingo, Massimiliano Stefanelli, Hirofumi Yoshida, Giorgio Bernasconi, Pietro Borgonovo.

Tra i ruoli più importanti interpretati in produzioni teatrali ricordiamo GildaViolettaElisabetta, Alice Ford (Rigoletto, Traviata, Don Carlos e Falstaff di G. Verdi), Serpina (Serva Padrona di Pergolesi), Musetta (Bohéme di Puccini). Tra i principali autori di musica Barocca ha cantato la musica di G. F. Händel (Diana CacciatriceArmida abbandonata e il Salve Regina), A. Vivaldi (Amor hai vinto e il Gloria), A. Scarlatti (Ardo è ver per te d’amore, con flauto obbligato), e ancora G. B. Pergolesi lo (Stabat Mater e il Salve Regina in fa min.) Ha partecipato, inoltre, alla prima europea del Miserere di Pasquale Cafaro.

Nel repertorio di Musica contemporanea ha affrontato autori come Berio, Pennisi, Petrassi, Bussotti, Dalla Piccola, Luis de Pablo, Cage e del Novecento storico Fauré, Satie, Debussy, Poulanc, A. Berg, Schönberg. Nel 2004 ha partecipato all’allestimento dell’Operina Buffa Contemporanea Anno Domini 3000 di Franco Mannino e nel 2014 è stata chiamata a interpretare i brani del M° M. Porro in una personale a lui dedicata in Germania.

Ha insegnato Storia della Musica presso il Liceo Musicale Farnesina di Roma e si è avvicinata alla Fenomenologia del suono e del gesto, basata sugli insegnamenti del M° Sergiu Celibidache attraverso un percorso formativo presso la sede italiana della Fondazione Résonnance.

E’ autrice del saggio musicale PARADE di Erik Satie. J’invente la forme à partir de zéro. (Onereed Edizioni, Milano)

Si occupa dello studio, riscoperta e diffusione di opere liriche sconosciute di compositori “minori” dell’Ottocento italiano con il progetto Voci ritrovate. E’ ideatrice e direttore artistico del progetto Händel e Cerveteri: Ensemble Giovanile Barocco. Quando la Memoria del Territorio diventa il Futuro per i giovani, e dal 2009 è editore di AltrEdizioni Casa Editrice.